Proprietà della Valeriana

valeriana proprietà

La valeriana può raggiungere anche i 2 metri di altezza, ha portamento maestoso e fogliame elegante con fiori piccoli ma numerosi.

Predilige i fossati, le scarpate un po’ fresche, i margini dei boschi e, a volte, si trova anche su terreni secchi. Nel IX secolo, un medico egiziano la fece conoscere per la prima volta. Nel medioevo era considerata una panacea e si ritiene che Fabio Colonna, nel 1592, sia guarito dall’epilessia con l’uso di questa pianta.

In passato fu utilizzata come febbrifugo, non essendo ancora conosciuto il chinino. Oggi la valeriana è uno dei migliori sedativi contro gli squilibri nervosi.

Esistono diverse specie di valeriana, che hanno proprietà analoghe. Infatti gli Indiani del Messico facevano ricorso a una specie indigena di valeriana per alleviare fatiche e privazioni. A volte può servire come moderatore dell’appetito ma, per l’azione che può avere sui centri nervosi, la cura non deve superare gli 8 giorni consecutivi.

L’odore particolare delle piante di valeriana ha un effetto curioso sui gatti che, in mezzo ad esse, si rotolano con piacere.

  • Habitat: boschi, praterie, radure delle zone umide di tutta Italia, sulle Alpi e sugli Appennini fino a 2400m di altitudine;
  • Parti utilizzate: rizoma fresco con le radici, che vanno raccolte in primavera o in autunno del secondo o terzo anno di vita della pianta;
  • Principi attivi: olio essenziale, acido valerianico, alcaloidi;
  • Proprietà: antispasmodico, ipnotico, sedativo
Precedente Rimedi naturali per la Colite Successivo Proprietà della Pimpinella